Incentivi mobilità Milano, 9.600 euro per un elettrica e fino a 1.800 euro per l’acquisto di scooter e moto a basso impatto ambientale

Incentivi mobilità Milano, 9.600 euro per un elettrica e fino a 1.800 euro per l’acquisto
di scooter e moto a basso impatto ambientale

In caso di rottamazione il contributo arriva a 3 mila euro; fino a 1.500 euro per l’acquisto di e-bike. Aiuti anche per auto e veicoli commerciali

 

 

ll Comune di Milano presenta un piano corposo di incentivi auto che arrivano fino a 9.600 euro per l’acquisto di un’auto elettrica, rottamando un veicolo fino a euro 5 diesel e euro 2 benzina. L’incentivo è pari al 60% del costo totale (ad esclusione di IVA e messa in strada) o un massimale di ben 9.600 euro. Tale contributo è cumulabile anche con l’Ecobonus statale di 6.000 euro ma non con quello regionale, che porta comunque ad un corposo risparmio di ben 15.600 euro sul prezzo d’acquisto di un veicolo elettrico EV.  Per i milanesi dunque il costo di un’auto batteria si riduce drasticamente.

Il Comune prevede degli incentivi per l’acquisto di auto ibride (Benzina/Elettrico – Diesel/Elettrico) sempre con il 60% o un massimale che a 6.000 euro. Sconti e contributi all’acquisto anche per le auto a GPL e Metano, con 5.000 euro, e le benzina Euro 6, con 4.000 euro.

Incentivi auto elettriche, ibride, GPL, metano e benzina nel Comune di Milano

Di seguito la tabella degli incentivi per l’acquisto di auto elettriche, ibride, GPL, metano e benzina Euro 6 nel Comune di Milano.

 

VEICOLOMASSIMALEIMPORTO CONTRIBUTOOBBLIGO DI ROTTAMAZIONE
Auto elettrica EV€ 9.600Contributo pari al 60% del costo totale (esclusi IVA e messa in strada)SI
Auto ibrida (Benzina/Elettrico – Diesel/Elettrico)€ 6.000Contributo pari al 60% del costo totale (esclusi IVA e messa in strada)SI
Auto a metano, benzina/metano bi-fuel€ 5.000Contributo pari al 50% del costo totale (esclusi IVA e messa in strada)SI
Auto GPL, benzina/GPL bi-fuel€ 5.000Contributo pari al 50% del costo totale (esclusi IVA e messa in strada)SI
Auto benzina Euro 6€ 4.000Contributo pari al 50% del costo totale (esclusi IVA e messa in strada)SI
Moto/scooter elettrica o ibrida€ 3.000Contributo pari al 55% del costo totale (esclusi IVA e messa in strada) Oppure non possedere un veicolo
da almeno 4 mesi dalla data di
pubblicazione del bando
Moto/scooter elettrica o ibrida€ 1.800Contributo pari al 40% del costo totale (esclusi IVA e messa in strada)NO
E-Bike o E-Cargobike€ 1.500Contributo pari al 60% del costo totale (IVA esclusa)NO

 

Come si accede all’incentivo nel Comune di Milano?

Per accedere ai contributi per l’acquisto di autoveicoli ibridi, elettrici, bifuel, benzina Euro 6 i privati devono rottamare un veicolo con alimentazione benzina fino a euro 2 incluso o diesel fino a euro 5 incluso. Possono usufruire degli incentivi auto a Milano i cittadini maggiorenni e, per la prima volta, senza limitazioni ISEE in modo da permettere a tutti di accedervi.

I fondi sono disponibili fino all’esaurimento ma comunque non oltre il 30 novembre 2020Sarà possibile presentare domanda per l’acquisto di veicoli effettuati a partire dallo scorso 4 maggio. Tutti gli incentivi vengono erogati una volta sola per un solo veicolo nel caso dei richiedenti privati e una volta sola fino a cinque veicoli a scelta per ogni impresa.

Incentivi auto alle imprese e lavoratori autonomi con partita IVA nel Comune di Milano

Ai fondi destinati agli incentivi auto nel Comune di Milano possono accedere anche le micro, piccole e medie imprese, i lavoratori autonomi titolari di partita IVA residenti a Milano (anche Agenti di Commercio), a enti del terzo settore e alle imprese artigiane non milanesi purché titolari di licenza per l’esercizio dell’attività di vendita su aree pubbliche rilasciata dal Comune di Milano.

Le imprese possono acquistare fino a cinque veicoli commerciali o veicoli per il trasporto delle persone, dal furgoncino fino all’autocarro e dall’autovettura al pullman, diesel euro VI solo per i camion e i pullman (N2, N3 e M3), benzina euro 6, Gpl, metano, ibrido e elettrico. Per esempio, in caso di sostituzione di un furgone il contributo è tra i 6,6 mila e i 16.200 euro a seconda della categoria e in caso di camion il contributo arriva fino a 21 mila euro. Sono inoltre previsti dei contributi per l’acquisto di scooter e cargobike ad alimentazione ibrida o elettrica. Le agevolazioni per le imprese sono concesse ai soggetti che contestualmente provvederanno alla demolizione di un veicolo delle categorie N1, N2, N3, M1, M2 e M3 con alimentazione a benzina fino ad euro 2/II incluso o diesel fino ad euro 5/V incluso, oppure di un motoveicolo o ciclomotore (classificati come categoria L) a due tempi fino a euro 2 o con alimentazione a gasolio fino a euro 2 o con alimentazione a benzina a quattro tempi Euro 0, 1.

 

Incentivi moto e scooter elettrici o ibridi nel Comune di Milano

Fra le altre novità inserite nel nuovo bando in pubblicazione la possibilità per i privati di ottenere un contributo fino a 1.800 euro per l’acquisto di scooter e 1.500 euro per bici ibridi o elettriche, senza obbligo di rottamazione. Il contributo per lo scooter passa a 3 mila euro in caso di rottamazione o per chi non possiede un veicolo da almeno quattro mesi.

 

Classificazione dei veicoli

categoria M1: veicoli destinati al trasporto di persone, aventi al massimo otto posti a sedere oltre al sedile del conducente;
categoria M2: veicoli destinati al trasporto di persone, aventi più di otto posti a sedere oltre al sedile del conducente e massa massima non superiore a 5 t;
categoria M3: veicoli destinati al trasporto di persone, aventi più di otto posti a sedere oltre al sedile del conducente e massa massima superiore a 5 t;

– categoria N1: veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima non superiore a 3,5 t;
– categoria N2: veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima superiore a 3,5 t ma non superiore a 12 t;
– categoria N3: veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima superiore a 12 t;

 

Modalità

Sono ammissibili a contributo i costi sostenuti dal soggetto richiedente dalla data del 4.05.2020. Sono ammesse solo le spese sostenute per l’acquisto di veicoli nuovi di fabbrica. Nel caso di acquisto di veicoli è ammissibile la formula di acquisto con finanziamento e l’acquisto tramite leasing finanziario. Non è ammissibile l’acquisto tramite noleggio.

Il Bando come di consueto sarà articolato in due fasi: Fase 1: adesione al bando e prenotazione del contributo e Fase 2: richiesta di liquidazione del contributo e rendicontazione dell’investimento.

Sarà nostra cura informarvi non appena saranno pubblicati i provvedimenti attuativi che renderanno operativo il bando.

 

 

 

 

Torna in alto